Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

        

 

itenfrderues

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...

Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: peruginilab@gmail.com

News

Cistite nei bambini

La cistite nei bambini è un disturbo di tipo infiammatorio che può manifestarsi sia nei bambini molto piccoli, sia nei bambini in età scolare. Tale disturbo è caratterizzato da un'infiammazione della parete vescicale, dovuta generalmente a un'infezione di tipo batterico.

Il principale battere responsabile dell'insorgenza della cistite nei bambini è l'Escherichia coli. Infatti, questo microorganismo costituisce la causa scatenante le infezioni delle vie urinarie in più del 75% dei casi. Ad ogni modo, la cistite può essere causata anche da altri microorganismi Gram-negativi (come, ad esempio, la Klebsiella pneumoniae) o da batteri Gram-positivi, quali alcuni tipi di streptococchi e di stafilococchi.

La cistite, e più in generale le infezioni delle vie urinarie, possono colpire sia i lattanti, sia i bambini piccoli, sia i bambini in età scolare. Come avviene nel caso degli adulti, anche nei pazienti pediatrici l'incidenza della cistite sembra essere maggiore negli individui di sesso femminile piuttosto che in quelli di sesso maschile, in particolar modo al superamento dei quattro anni di età.

La cistite è un disturbo infiammatorio provocato da un'infezione batterica, sostenuta nella maggioranza dei casi da batteri Gram-negativi (come E. coli, K. Pneumoniae, ecc.), ma che talvolta può essere sostenuta anche da batteri Gram-positivi (come stafilococchi e streptococchi).

Le cause in grado di scatenare la suddetta infezione batterica possono essere di diversa origine e natura, e possono concorrere l'una con l'altra nell'eziologia di questo disturbo. Fra queste, ricordiamo:

  • Anomalie nella funzionalità dell'apparato urinario;
  • Malformazioni e alterazioni nella struttura dell'apparato urinario, reni compresi;
  • Presenza di reflusso vescico-uretrale;
  • Diabete;
  • Ostruzioni delle vie urinarie;
  • Utilizzo di cateteri vescicali;
  • Abbassamento delle difese immunitarie;
  • Scarsa igiene intima;
  • Utilizzo di detergenti troppo aggressivi.

I sintomi della cistite nei bambini possono variare molto in funzione dell'età del paziente. Nei lattanti e nei bambini molto piccoli, la cistite può manifestarsi con segni e sintomi piuttosto generici, come irritabilità, inappetenza, vomito, letargia e febbre apparentemente inspiegatbile.

Nei bambini di età superiore ai due anni, invece, solitamente la cistite si presenta con sintomi molto simili a quelli che manifestano gli adolescenti e i pazienti adulti. Fra questi sintomi, ricordiamo:

  • Aumento del numero delle minzioni nell'arco della giornata (pollachiuria);
  • Difficoltà della minzione;
  • Ematuria;
  • Piuria;
  • Ritenzione urinaria;
  • Dolore e/o bruciore durante la minzione;
  • Tenesmo vescicale;
  • Urine torbide e maleodoranti;
  • Enuresi notturna (se il bambino utilizza già il bagno).

Ad ogni modo, talvolta, può accadere che la cistite nei bambini sia asintomatica e che venga diagnosticata casualmente nel corso di normali esami di routine. Tuttavia, se non tempestivamente diagnosticata e/o se non adeguatamente trattata, l'infezione che ha provocato la cistite potrebbe espandersi e raggiungere le vie genitali e le alte vie urinarie. In quest'ultimo caso si parla di pielonefrite.

Diagnosi

La diagnosi della cistite nei bambini viene effettuata solitamente attraverso l'analisi dei sintomi (che, nel caso in cui i bambini siano molto piccoli, verranno descritti dai genitori al medico) e attraverso l'analisi delle urine. Il campione di urine deve essere prelevato con adeguate modalità e in seguito verrà sottoposto a esami specifici, volti a determinare la contaminazione batterica sia da un punto di vista quantitativo (in modo tale da verificare l'effettiva presenza di un'infezione), sia da un punto di vista qualitativo (in modo da poter attuare la strategia terapeutica più adatta per eradicare i microorganismi responsabili dell'infezione).

 

Pin It

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...

Via R. Misasi, 96
87100 Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165
(+39) 0984 28941

Mail: peruginilab@gmail.com



Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: peruginilab@gmail.com
Partita IVA: 01781350788 - Numero R.E.A. CS- 236564

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© Copyright - 2021 - Tutti i diritti riservati






Powered by

 

 



Contatore sito




Search