In conformità con l'art. 10 Legge 675/96 sulla privacy, facciamo presente che sul nostro sito non vengono raccolti dati anagrafici dei Visitatori. Per offrire informazioni e servizi, rendere fruibile il sito web si utilizzano cookie tecnici, analitici e di terze parti. I cookie statistici aiutano il Titolare del sito web a capire come i visitatori interagiscono con il sito stesso raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare la relativa informativa cliccando sul pulsante LEGGI TUTTO.

        

 

itenfrderues

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...

Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: peruginilab@gmail.com

News

HPV, parliamone...

Per verificare la presenza di infezioni da HPV ad alto rischio (hrHPV) che possono causare tumore cervicale; come test di follow-up dopo un risultato anomalo del Pap Test.

Quando?

Come screening del carcinoma della cervice nelle donne di età compresa tra i 30-35 ed i 64 anni. In caso di esito negativo, il test HPV deve essere ripetuto ogni 5 anni. In seguito al riscontro di un Pap Test anomalo nelle donne di età compresa tra i 25 ed i 30-35 anni. Per le donne con fattori di rischio è possibile iniziare lo screening in età più giovanile e ripeterlo con maggiore frequenza.

Il campione

Un campione di cellule prelevate dalla cervice uterina durante l'esame pelvico (mediante una spatola o un apposito spazzolino) e inserito in un contenitore con una soluzione liquida conservante. Lo stesso campione di cellule può essere utilizzato sia per il Pap Test che per il test HPV.

La preparazione

E’ probabile che venga richiesto alla paziente di astenersi dai rapporti sessuali, di non usare ovuli, creme o altri prodotti vaginali per le 24 ore precedenti al test. L’esame non deve essere eseguito durante il periodo mestruale. Può essere richiesto di svuotare la vescica subito prima del test.

L'Esame

Del gruppo del papilloma virus (HPV) fanno parte più di 150 virus. Alcuni tipi di HPV sono considerati ad alto rischio poichè associati allo sviluppo di tumore. I test dell’HPV determinano la presenza di materiale genetico (DNA o RNA messaggero) del virus, principalmente per lo screening del tumore cervicale o per identificare donne ad alto rischio.

Alcuni tipi di HPV possono causare lesioni cutanee, mentre altri lesioni genitali (anche chiamate condilomi). Le infezioni genitali da HPV sono la più frequente patologia sessualmente trasmissibile. In Italia, studi condotti in donne di età tra 17 e 70 anni, in occasione di controlli ginecologici di routine o di programmi di screening organizzato, mostrano una prevalenza per un qualche tipo di HPV compresa tra 7 e 16%.

La maggior parte delle infezioni si diffondono oralmente, a livello anale e genitale, sopravvivono poco e sono relativamente benigne.

Gli HPV a basso rischio possono causare lesioni genitali visibili a occhio nudo, per le quali non sono necessari test e che raramente causano tumore. Normalmente l'organismo stesso è in grado di eliminare l'infezione senza trattamento.

Esistono 14 tipi di HPV (ad esempio HPV-16, HPV-18, HPV-31, HPV-33 e HPV-45) considerati ad alto rischio. I papilloma virus 16 e 18 sono associati al 70% dei tumori cervicali. Questi virus ad alto rischio possono essere rilevati con il test dell’HPV. Non causano di solito lesioni visibili, ma infezioni persistenti alla base dei principali casi di tumore cervicale, oltre ad essere associati ad altri tumori meno frequenti.

In particolare, il tumore legato all'HPV più comune nelle donne è il tumore della cervice uterina (49%). Tra gli altri sono inclusi i tumori dell'ano (18%), della vulva (16%) e della parte posteriore della gola (orofaringe) (11%). Negli uomini il più comune è il cancro dell'orofaringe (81%), esempi di altri sono l'ano (12%) e il pene (7%).

Secondo l'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), il carcinoma della cervice uterina è al secondo posto nel mondo, dopo la mammella, tra i tumori che colpiscono le donne. In Italia, nel 2019, sono 2.700 i nuovi casi attesi, con una sopravvivenza a 5 anni pari al 68%. La distribuzione del tumore cervicale in Italia è -1% al Centro e -13% al Sud.

 

 

 

Pin It

Desideri ricevere informazioni? CLICCA QUI...

Via R. Misasi, 96
87100 Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165
(+39) 0984 28941

Mail: peruginilab@gmail.com

Il Laboratorio di Analisi Cliniche Perugini collabora con il centro GINECOS.

GINECOS Via Mattia Preti, 43
87040 Castrolibero (CS)
Telefono: (+39) 0984 466639
Mail: info@ginecos.it
Sito Web: ginecos.it

x (x)
 
x (x)
 
 



Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: peruginilab@gmail.com
Partita IVA: 01781350788 - Numero R.E.A. CS- 236564

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© Copyright - 2024 - Tutti i diritti riservati






Powered by

 

 



Contatore sito




Search