Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione

Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS)
Telefono: (+39) 0984 28165
Mail: peruginilab@gmail.com

itenfrdeptrues

    
  

Recapiti

Laboratorio Analisi Cliniche Perugini S.r.l.

Via R. Misasi, 96 - 87100 - Cosenza (CS)

Telefono e Fax: (+39) 0984 28165
                          (+39) 0984 28941

Mail: info@peruginilab.it

Parcheggio gratuito

ll laboratorio offre gratuitamente ai propri Clienti la sosta dell'auto in due parcheggi:

AUTORIMESSA BONOFIGLIO - Via R. Misasi, 79

QUICK PARKING - Piazza Bilotti

entrambi a pochi passi da laboratorio

Orari

Orario Apertura Laboratorio
Lunedì - Venerdì: 07.30/13.00 - 16.00/18.00
Sabato: 07.30/13.00

Orario Servizio Prelievi
Lunedì - Venerdì: 07.30/12.30
Sabato: 07.30/12.00

Orario Ritiro Referti
Lunedì - Venerdì: 10.00/13.00 - 16.00/18.00
Sabato: 10.00/13.00

Tumore della prostata: torna Movember, il mese della prevenzione “con i baffi”

Venerdì, 15 Novembre 2019 11:18
Rate this item
(0 votes)

Farsi crescere i baffi o scegliere di indossarne di finti durante il mese di novembre significa farsi portavoce di un’importante Campagna dove “Portare i baffi è portare un messaggio”. L’iniziativa, rientra tra quelle di Movember, campagna internazionale lanciata in Australia circa 10 anni fa con l’obiettivo di sconfiggere il tumore alla prostata. Il nome “Movember” deriva dalla fusione di “moustache” (baffi) e Novembre (mese della prevenzione) per sensibilizzare gli uomini sull’importanza della prevenzione. Per il terzo anno consecutivo la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Milano, aderisce a questa iniziativa al maschile e lo fa indossando i “baffi”.

In Italia il tumore alla prostata è la patologia oncologica più frequente tra i soggetti di sesso maschile e rappresenta oltre il 20% di tutti i tumori diagnosticati a partire dai 50 anni di età. Nel 2016 si stimano circa 35 mila nuovi casi in Italia e nella sola Milano nel 2015 sono stati circa 1900 gli uomini colpiti da questo tumore. Questa patologia se diagnosticata in tempo può essere curata con successo: la speranza di sopravvivenza a 5 anni si avvicina al 90% e la percentuale è ancor più elevata se la diagnosi avviene in uno stadio precoce. Purtroppo, però, il numero di italiani che si sottopone a visite urologiche periodiche è ancora molto basso raramente ci si reca da uno specialista, se non già in presenza di sintomi. Proprio per dare maggiore visibilità a questo tema durante tutto il mese, gli uomini che aderiranno alla Campagna, i Mo Bro (Movember brother) dovranno farsi crescere i baffi, o indossarne di finti, diventando così dei veri e propri testimonial ambulanti. Vorremmo, inoltre, che sempre più uomini prendessero coscienza di questa patologia prendendosi maggiormente cura di sé stessi.

Le statistiche dicono che quattro uomini su dieci pensano che andare dal medico quando non si hanno sintomi o disturbi sia del tutto o quasi inutile. Un comportamento ben differente da quello delle donne, che da tempo hanno compreso quanto la prevenzione sia importante e come sia fondamentale il suo ruolo nella battaglia contro malattie che, se prese nella loro fase iniziale, possono essere contrastate con efficacia e in molti casi sconfitte. Per vincere questa ritrosia e puntare i riflettori sulle buone abitudini che possono permettere agli uomini di tenere sotto controllo la propria salute l’intero mese di novembre è stato dedicato alla prevenzione maschile, prima tra tutte a quella che riguarda le patologie che interessano la prostata.

Questa ghiandola che appartiene all’apparato riproduttivo maschile e che ha il compito di produrre e custodire il liquido seminale è infatti la parte del corpo maschile più esposta a neoplasie, tanto da rappresentare 1 tumore su 5 tra quelli diagnosticati agli uomini con un’età al di sopra dei 50 anni. Parlare di prevenzione nei confronti della prostata, però, non è importante con il solo fine di contrastare l’insorgenza di neoplasie. Una prostata non in salute comporta infatti una serie di disturbi e sintomi evidenti che incidono in modo negativo sulla qualità della vita di chi ne è colpito, come la difficoltà a urinare che può essere conseguenza dell’ingrossamento di questa ghiandola.

La prima regola della prevenzione è quella di non sottovalutare i segnali, anche i più piccoli e all’apparenza insignificanti, che nel caso della prostata possono essere una minzione accentuata o ridotta oppure una difficoltà nell’erezione. Ma significa anche effettuare periodicamente esami medici anche in assenza di sintomi. A partire dai 45 anni, o dai 40 in presenza di familiarità, è utile effettuare ogni anno un esame del sangue che permetta di valutare il livello di PSA, un antigene che funziona come spia: una variazione evidente dei suoi valori indica che qualcosa non va, che ci possa essere la presenza di una prostatite, di ipertrofia o di un tumore alla prostata.

Quest’ultimo nella sua fase iniziale non presenta sintomi, per cui il modo migliore per intercettarne l’eventuale presenza è proprio questo semplice esame del sangue, ricordando che più la diagnosi sarà precoce più sarà possibile accedere a una chirurgia soft, oggi eseguita con tecniche laparoscopiche e robotiche, e, soprattutto, conservativa, tale cioè da salvaguardare l’integrità della ghiandola e, soprattutto, la sua funzionalità.

 

 

 

 

I nostri Pacchetti Check Up


Consulta i nostri pacchetti...
Per saperne di più telefona ai numeri:
(+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941

Convenzione Piscina
Comunale di Cosenza


Per saperne di più clicca qui...

Convenzione iscritti CISL


Per saperne di più clicca qui...

Se ci tieni alla tua salute
clicca qui...


Analisi di laboratorio, il lancio della campagna In Vitro Veritas

Convezione UniSalute

Convezione One Net

Convenzione Azieda Amica

Convezione Cassa Praesidium Famiglie

Convezione Assirete Srl

Convenzione Cassa Autonoma Medici e Odontoiatri

Contatore sito

 

 Powered by 



 

© - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01781350788
Numero R.E.A. CS- 236564

Scarica la nostra App

 



Telefono e Fax: (+39) 0984 28165 / (+39) 0984 28941
Mail: info@peruginilab.it
Vuoi contattarci? Clicca qui...

Ritiro Referti online

DOVE CI TROVI

Indirizzo
Via R. Misasi, 96
87100 - Cosenza (CS) Italia
Telefono e Fax
(+39) 0984 28165
(+39) 0984 28941 
Mail

info@peruginilab.it

Total Quality Management

Parcheggi offerti ai Clienti:
Autorimessa Bonofiglio
Via Riccardo Misasi, 79
Quick Parking
Piazza Carlo Bilotti

Certificazione UNI EN ISO